SansepolcroNotizie

Raccolta dell'organico, in arrivo 90 cassonetti

Saranno posizionati a partire da domani in tutto il territorio comunale

A Sansepolcro si implementa il servizio di raccolta differenziata: in arrivo i cassonetti per l’organico.  Da martedì 6 agosto inizieranno i lavori di posizionamento di 90  contenitori per la raccolta dell’organico su tutto il territorio comunale.
I cassonetti, che avranno il coperchio di colore marrone, andranno a completare e potenziare le attuali postazioni di raccolta, dando a tutti i cittadini la possibilità di differenziare correttamente tutte le tipologie di rifiuto: carta e cartone, multimateriale (imballaggi in vetro, plastica, alluminio e tetrapak), indifferenziato e, appunto, organico. Ciò consentirà, in linea con quanto previsto dalle normative vigenti, di recuperare una quantità maggiore di materiale e di incrementare così le percentuali di raccolta differenziata del comune.
Invece di essere smaltito in discarica, il rifiuto organico raccolto separatamente sarà trattato negli impianti di compostaggio, diventando così una preziosa materia da riutilizzare in agricoltura. 

Il nuovo metodo di raccolta dell’organico fa parte di quelle attività di riorganizzazione del servizio che l’Amministrazione, assieme al gestore Sei Toscana, sta introducendo progressivamente su tutto il territorio comunale per garantire una gestione dei rifiuti urbani maggiormente efficiente e sostenibile sotto il punto di vista ambientale.

“Il nuovo servizio di raccolta – afferma Gabriele Marconcini, assessore ai Beni Comuni di Sansepolcro – è un intervento strategico che rientra in una riorganizzazione generale della raccolta dei rifiuti nel territorio. Per capire il potenziale di questa novità dobbiamo pensare che la frazione organica dei rifiuti urbani (avanzi di cibo, scarti vegetali, piccole potature) costituisce circa il 30% della produzione totale dei rifiuti. Un dato che dà la dimensione dei margini di miglioramento che ancora possono essere introdotti nella nostra gestione dei rifiuti. Grazie al senso civico dei cittadini, abbiamo fatto molti passi in avanti in termini di quantità di materiali avviati a riciclo. Adesso ci sentiamo pronti per affrontare tutti insieme questa nuova sfida”.

Nei cassonetti dell’organico potranno essere conferiti scarti alimentari, alimenti deteriorati, piccoli ossi, gusci d’uovo, fondi di tè o caffè, fiori, erba secca, fogliame e piccole potature, segatura, ceneri di camino (fredde), shoppers e stoviglie e altro materiale compostabile (come il Mater-Bi®), tappi di sughero, tovaglioli e fazzoletti di carta sporchi di residui organici (anche colorati). I rifiuti devono essere raccolti all’interno di sacchi biodegradabili ben chiusi.

Potrebbe interessarti

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

  • Le Vertighe: la storia del santuario e dell'immagine di Maria, patrona dell'autostrada

  • Smartphone, occhio al virus FinSpy che spia i nostri cellulari

  • Come pulire il pelo dei nostri amici a quattro zampe. I consigli

I più letti della settimana

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Cade dalle scale e muore: tragedia in provincia di Arezzo

  • Rave party abusivo: irrompono carabinieri e polizia, 70 ragazzi denunciati. Cinque sono aretini

  • Ragazza di 25 anni si schianta contro il guard rail sul ponte della Meridiana

  • Insetti in casa: scutigera, perchè conviene non ucciderla

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento