SansepolcroNotizie

Il "virus" della solidarietà non si ferma: dalla pro loco del Trebbio donazione a Croce Rossa e Misericordia

Nobile iniziativa di solidarietà per aiutare la Croce Rossa Italiana e la Confraternita di Misericordia di Sansepolcro è stata attuata dalla Pro Loco del Trebbio, che nella giornata di ieri ha effettuato una donazione in denaro destinata all’acquisto di dispositivi di protezione individuale per tutto il personale dipendente e i volontari

Al contagio del Covid-19 risponde il virus della solidarietà.  
Una nobile iniziativa di solidarietà per aiutare la Croce Rossa Italiana e la Confraternita di Misericordia di Sansepolcro è stata attuata dalla Pro Loco del Trebbio, che nella giornata di ieri ha effettuato una donazione in denaro destinata all’acquisto di dispositivi di protezione individuale per tutto il personale dipendente e i volontari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In trincea, con medici, infermieri ed OSS, ci sono loro – hanno dichiarato Biagio La Monica e Cosetta Gasparri, rispettivamente Presidente della Croce Rossa Italiana e Governatrice della Confraternita di Misericordia biturgensi. Turni massacranti, riposi che saltano, notti in piedi. Donne e uomini che mai, come in queste ore, hanno fatto della loro professione e del loro tempo libero una vera e propria missione di umanità. In un momento così delicato per la Nazione e per il nostro territorio, poter contare su un aiuto concreto è per le nostre Associazioni di vitale importanza.  Sin dal manifestarsi di questa emergenza, siamo scesi in campo per adempiere alla nostra missione: tutelare la salute e la vita di ogni individuo. E per farlo al meglio dobbiamo necessariamente essere muniti degli strumenti idonei per tutelare i nostri operatori e di riflesso garantire la massima sicurezza alle persone che soccorriamo e trasportiamo. Stiamo ripensando a tutte le attività possibili per essere vicini alle persone fragili senza trascurare la sicurezza dei Volontari. Le tre parole d’ordine in questo momento sono smart, safe and kind: continuiamo ad assistere la popolazione con intelligenza e creatività, in sicurezza e con gentilezza, sempre attenti al prossimo. Il nostro più sentito ringraziamento alla Pro Loco del Trebbio per la commovente solidarietà dimostrata. In questo momento anche un piccolo contributo può essere importante per sostenere concretamente chi è in prima linea per difendere il bene di tutti. Ringraziamo di cuore fin d’ora tutti coloro che vorranno fornirci il proprio sostegno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Alla Chiassa non passa più nessuno". Punta la pistola in strada e si filma, ma arriva la Polizia: denunciato

  • Coronavirus, Ghinelli: "Uscite a fare la spesa? Tenete lo scontrino"

  • Covid-19: sette nuovi casi nell'Aretino di cui tre in città. Il bollettino della Asl

  • Medico chirurgo positivo al Covid-19 ricoverato al San Donato

  • E' morta una maestra elementare contagiata da Coronavirus

  • Il messaggio ai suoi 500 dipendenti: "Riguardatevi, torneremo". E' la prima cassa integrazione della Lem in 46 anni

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento