SansepolcroNotizie

"Addio Massimo", folla alla camera ardente per il 45enne morto in moto. Martedì il funerale

Folla alla camera ardente del 45enne autista di bus, camoione di braccio di ferro, appassionato di moto e palestra. Martedì prossimo sono in programma le esequie

Si svolgeranno martedì 6 agosto i funerali di Massimo Cesari, il 45enne originario di Sansepolcro e residente a San Giustino Umbro, deceduto sulla Marecchiese in un incidente stradale mentre era in sella alla propria moto. Il sinistro si era verificato quando l'uomo si era scontrato con un mezzo pesante: fatale, per l'autista di autobus, appassionato di braccio di ferro, l’impatto contro il camion.

Il commosso saluto della squadra di braccio di ferro

Schianto sulla Marecchiese, chi era il 45enne deceduto

Da venerdì pomeriggio è stata aperta la camera ardente, numerosi amici, parenti e conoscenti si sono recati in visita alla salma. Nel corso del fine settimana i moto club della zona hanno annullato in segno di lutto gli appuntamenti ed è rimasta serrata in segno di rispetto la palestra che il 45enne frequentava. Martedì l'ultimo saluto, posticipato per permettere ai familiari più stretti - in vacanza all'estero in questi giorni - di dare l'addio al proprio caro.

"Ciao Massimo, campione nella vita e nello sport". Il ricordo degli amici

Tragedia in moto: perde la vita a 45 anni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro tra tir in A1: corsia a lungo chiusa, caos traffico. Due feriti estratti dalle lamiere

  • Buoni postali fruttiferi, risparmiatore ottiene 9mila euro in più di interessi. Il caso spiegato dall'avvocato Bufalini

  • "Ciao Nicola, gigante dal cuore gentile". Croce Rossa e Sbandieratori in lutto per l'improvvisa scomparsa di Bocciardi

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Mamma e figlia di 3 anni inseguite e minacciate per via di un parcheggio: "Siamo dovute correre dentro l'asilo"

  • Schianto nel sabato sera di Arezzo: frontale al semaforo. C'è un ferito

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento