SansepolcroNotizie

Imu e Tasi, acconto da pagare entro il 17 giugno. Le info dal Comune di Sansepolcro

Tributi 2019, scadenza e calcolo dell’acconto di giugno per Imu e Tasi. La guida del Comune di Sansepolcro

L'ufficio tributi del Comune di Sansepolcro comunica che il 17 giugno scade il termine per il versamento degli acconti dell’IMU e della TASI dovute per l'anno 2019, le cui aliquote sono state approvate con delibera del consiglio comunale n. 178 e 179 del 22 dicembre 2018.

L'importo degli acconti è pari alla metà dell’imposta dovuta per l’anno in corso, calcolata applicando le aliquote e detrazioni dei dodici mesi dell’anno precedente. Resta ferma la facoltà del contribuente di provvedere al versamento completo dell'imposta complessivamente dovuta già nella data del 17 giugno. Chi versa dopo tale data dovrà pagare una sanzione.

Novità - IMU

A partire dal 2016 sono esonerati dal pagamento dell’IMU: 

•          le unità immobiliari appartenenti a cooperative edilizie a proprietà indivisa utilizzate da studenti universitari in qualità di soci assegnatari.

Inoltre sempre dal 2016:

•          è ridotta al 50% l’imposta dovuta sulle unità immobiliari non di lusso concesse in uso gratuito a parenti in linea retta entro il primo grado con contratto registrato che rispettano determinate condizioni. (art. 1 della Legge 28 dicembre 2015 n. 208)

•          è ridotta al 75% l’imposta dovuta sulle unità immobiliari concesse in affitto a canone concordato.

•          Esclusione dei macchinari cosiddetti “imbullonati" dalla determinazione diretta delle rendite catastali del Gruppo D ed E: "Sono esclusi dalla stima diretta delle rendite catastali i macchinari, congegni, attrezzature ed altri impianti, funzionali allo specifico processo produttivo.

Novità - Tasi

•          A partire dal 2016 è stata eliminata la TASI sull'abitazione principale sia per i possessori che per l’eventuale quota se prevista, a carico degli occupanti/inquilini, per l’immobile adibito ad abitazione principale; 

•          rimane invece dovuta la TASI per le abitazioni principali di lusso (Categoria A1, A8 e A9).

Pertanto dal 2016 non pagano la TASI le unità immobiliari non di lusso adibite ad abitazione principale.

Come pagare

I versamenti possono essere effettuati indicando il codice catastale del Comune ( I155 ) mediante modello F24 presso le banche e gli uffici postali.

Per la TASI si dovrà riportare il seguente codice tributo: 3958 – TASI su abitazione principale e pertinenze.

Per quanto riguarda l'IMU, non è dovuta per importi annui inferiori a €. 12,00. Se si possiedono immobili in più comuni, occorre effettuare versamenti distinti per ogni comune. Sul portale web del Comune è inoltre disponibile il calcolatore IMU che permette di effettuare il calcolo e la stampa del modello F24 per il pagamento.

Per ulteriori informazioni si prega di consultare il sito www.comune.sansepolcro.ar.it o di rivolgersi all'Ufficio Tributi del Comune di Sansepolcro in Via Matteotti 1 (primo piano Palazzo delle Laudi), tel. 0575-732247.

Potrebbe interessarti

  • Acqua e detersivo non bastano, come pulire la lavastoviglie

  • Zanzare, il Comune di Arezzo disinfesta: le precauzioni

  • Formiche, i rimedi naturali e non per allontanarle

  • 26 giugno 1288 | La disfatta senese alle Giostre del Toppo

I più letti della settimana

  • Trovato morto in un dirupo senza vestiti

  • Sagre e feste paesane: un calendario completo per non perderne nessuna

  • Si ribaltano con l'auto: incidente lungo le strade dell'Aretino. Giovane incastrata tra le lamiere

  • Chiusi dopo il caso del "tonno in ascensore". I titolari del ristorante: "Ci scusiamo, dateci fiducia"

  • Giostra, Porta del Foro torna a ruggire: dopo 12 anni porta a casa la lancia

  • È Giostra, alle 21,15 la decisione. Sopralluogo del quartieri sulla lizza - LIVE

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento