SansepolcroNotizie

"Mi hanno rubato 750mila euro di campionario", ma il furto è finto. Rappresentante orafo scoperto e denunciato

Mesi di indagini: i carabinieri incastrano l'uomo dopo aver trovato una valigetta vuota nel bosco

Fa sparire 5 valigette contenenti compionario di preziosi (argento e pietre) da 750mila euro e mette in scena un maxi furto. E' stato scoperto dopo mesi di complicate indagini: è stato così denunciato dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Sansepolcro un ex rappresentate di una ditta orafa della Valtiberina.

Le valigette abbandonate

Era lo scorso maggio quando i militari hanno ritrovato abbandonati in aperta campagna nei pressi della strada regionale 258, una valigetta, alcune custodie e 16 rotoli di stoffa, di quelli comunemente utilizzati per il trasporto del campionario orafo. "Tutti integri e in stato di perfetta conservazione", spiegano i carabinieri.

La finta spaccata in auto

Il materiale è stato prelevato e studiato attentamente: è stato così rinvenuto un piccolo pezzo di un bigliettino da visita riportante un nominativo. I militari sono risaliti attraverso questa traccia alla storia dietro la valigetta abbandonata: hanno passato al setaccio tutte le informazioni e, dopo qualche giorno, gli investigatori sono risaliti alla denuncia sporta da un rappresentante orafo residente nelle Marche e formalizzata nella provincia di Potenza. Molto strano. Nella denuncia si faceva riferimento a un furto di 5 valigette, del tipo di quella ritrovata, prese dal ladro dopo la spaccata di una macchina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il ritrovamento tra Sansepolcro e Sestino

Il ritrovamento di oggetti simili alla denuncia, nel tratto di strada che da Sansepolcro porta a Sestino, ha fatto emergere parecchi dubbi agli investigatori e dato l'alto valore del contenuto delle valigette è stata avviata un’attenta e complessa attività investigativa. Dopo qualche mese e dopo i necessari riscontri, i carabinieri hanno fugato i dubbi: individuando e denunciando il rappresentante orafo per aver inscenato il furto ed essersi appropriato dei beni in questione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento