SansepolcroNotizie

Accoltellato per pochi spiccioli, il sindaco: "E' stato un regolamento di conti tra non residenti"

La ricostruzione del primo cittadino di Sansepolcro che interviene per ringraziare le forze dell'ordine e i cittadini che hanno dato un contributo per agevolare le indagini

“L'amministrazione comunale di Sansepolcro desidera rivolgere un plauso alle nostre forze dell'ordine per aver individuato e fermato in tempi rapidi i responsabili di questo grave fatto di cronaca.” Queste le prime parole del sindaco Mauro Cornioli a seguito della vicenda che lunedì scorso ha visto una violenta lite tra due uomini degenerata in accoltellamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tentato omicidio per pochi spiccioli

“Stando alle ricostruzioni dei carabinieri, si sarebbe trattato di un regolamento di conti tra due persone che non risiedono a Sansepolcro - ha spiegato il primo cittadino -. Fortunatamente c'è stata fin da subito una grande collaborazione da parte dei nostri concittadini sia nel dare informazioni su quanto accaduto, sia nel sollecitare i soccorsi. A loro va il mio personale ringraziamento per aver contribuito con grande senso civico e responsabilità al fermo per tentato omicidio del responsabile del fatto.” 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento